07/09/2019

CONTRO IL VIRUS DELLA NOIA

2019_09_07_173

«Come molti giornalisti ho sempre avuto il desiderio di scrivere un romanzo e l'occasione si presentò mentre mi trovavo in una remota località della Scozia, senza wi-fi e senza televisione. Il divertimento serale consisteva nel leggere insieme a mio marito, così iniziai a scrivere un racconto...». Appassionata della carta stampata, per la quale ha lavorato più di tre decenni, Annalena McAfee ricorda così la genesi dei suoi primi passi nell'universo letterario, che ha sempre sfiorato da vicino mentre era firma del Guardian e del Financial Times. Raccontando un mondo che conosce bene – sia esso quello scozzese o di una redazione – ha incentrato le sue opere (L'esclusiva, Ritorno a Fascaray) sul tema dell'identità e del ritorno alle radici, riuscendo ingegnosamente a creare mondi fittizi che diventano veri e propri personaggi nella storia. La incontra la scrittrice Gaia Manzini.

L'autrice parlerà in inglese. Interpretazione consecutiva in italiano.

English version not available

Italiano

1Luoghi collegati

1Enti correlati