08/09/2019

LA DEMOCRAZIA ESCLUSIVA E I SUOI SOVVERTIMENTI

2019_09_08_209

La grande filosofa francese Geneviève Fraisse ha coniato l'espressione «democrazia esclusiva» per indicare l'inganno originario praticato agli albori dell'era moderna dalla Rivoluzione francese: l'uguaglianza tra uomini e donne. Il suo libro Il mondo è sessuato rende conto del lavoro fallimentare e senza fine per dimostrare che l'uguaglianza esiste effettivamente. D'altro lato, le donne si muovono nella «democrazia esclusiva», ora con astuzia e genialità, ora rimanendo ingannate. L'autrice invita, soprattutto le donne, a considerare come rimangano essenziali queste pratiche: il godimento rivendicato, le strategie sovversive, le pratiche di liberazione, il femminismo come scardinamento della tradizione occidentale. Geneviève Fraisse ne discute con la filosofa Rosella Prezzo.
L'autrice parlerà in francese. Interpretazione consecutiva in italiano.

Con il sostegno dell’Institut Français Italia.


L'evento 209 ha subito variazioni rispetto a quanto riportato sul programma. Originariamente il suo svolgimento era previsto presso la Basilica palatina di Santa Barbara.

English version not available

Italiano
Francese

1Luoghi collegati

1Enti correlati