LA STANZA BELLONCI

Tra progetti d'opera, brogliacci di appunti e scambi epistolari, l'officina di lavoro di Maria Bellonci (1902-1986) restituisce il suo profilo di scrittrice accanto a quello dei suoi personaggi romanzeschi. Per cinque giorni, all'Atrio degli Arcieri, il pubblico potrà immergersi tra le pagine delle opere di Maria Bellonci – raccolte in una piccola biblioteca – e consultare in formato digitale molti documenti che attestano cinquant'anni di frequentazioni mantovane: dai registri conservati presso l'Archivio di Stato cittadino alle corrispondenze editoriali con Arnoldo e Alberto Mondadori, passando per gli scambi con figure di rilievo della Mantova del secondo '900, tra cui Eugenio e Rosita Dugoni, amici di una vita, e il compositore e direttore d'orchestra Claudio Gallico, autore delle musiche di Delitto di Stato. Lo spazio sarà arricchito dall'esposizione di libri autografati, biglietti e curiose testimonianze di una lunga affinità spirituale, come anche dalla proiezione giornaliera di interviste e programmi televisivi – inclusa la celebre visita guidata di Bellonci alla Camera degli Sposi di Andrea Mantegna – e dai brevi interventi della Compagnia della Lettura.

1Persone correlate

1Luoghi collegati