12/09/1997

Rosetta Loy incontra Helga Schneider

1997_09_12_038

Incontro di grande interesse sul tema della memoria per riflettere sulle drammatiche vicende dell'Olocausto: la Loy, una delle voci più autorevoli della letteratura italiana, ha dedicato il suo lavoro "La parola ebreo" (Einaudi, 1997) al ricordo del clima sociale e familiare nel periodo dell'entrata in vigore delle leggi antisemite; Helga Schneider, polacca, che dal 1963 vive in Italia, ha affidato a "Il rogo di Berlino" (Adelphi, 1995) e "La porta di Brandeburgo: storie berlinesi" (Adelphi, 1997) la testimonianza della diversità della sua esperienza, culminata nell'incontro con Hitler nel bunker di Berlino.

English version not available

Italiano

Non disponibile

1Luoghi collegati