Ottieri, Maria Pace

Persona

Maria Pace Ottieri vive e lavora a Milano. Scrittrice e giornalista, ha collaborato e collabora tuttora con varie testate, tra cui "l'Unità", "Diario della Settimana" e "La Stampa". Da molti anni segue le vicende dell'immigrazione in Italia. Tale interesse, sviluppatosi a partire dagli studi universitari in Antropologia, è alla base di saggi, inchieste e opere di narrativa. Oltre ad "Amore Nero" (1984), libro vincitore del Premio Viareggio Opera prima, ha pubblicato: "Stranieri" (1997); "Quando sei nato non puoi più nasconderti" (2003); "Abbandonami" (2004, Premio Grinzane Cavour 2005 per la narrativa italiana); "Ricchi tra i poveri" (2006); "Raggiungere l'ultimo uomo" (2008) e "Chiusi dentro" (2011). Da "Quando sei nato non puoi più nasconderti", nel 2005 è stato tratto l'omonimo film diretto da Marco Tullio Giordana. Nel 2013 ha pubblicato "Promettimi di non morire", un libro incentrato sull'epistolario tra la madre Silvana Mauri Ottieri e la poetessa americana Carol Gaiser.

English version not available

Bibliografia

"Amore nero", Mondadori, 1984"Quando sei nato non puoi più nasconderti. Viaggio nel popolo sommerso", Nottetempo, 2003"Abbandonami", Nottetempo, 2004"Ricchi tra i poveri", Longanesi, 2006"Stranieri. Un atlante di voci", Rizzoli, 2007"Raggiungere l'ultimo uomo. Bunker Roy, un villaggio indiano e un diverso modo di crescere", Einaudi, 2008"Chiusi dentro", Nottetempo, 2011"Promettimi di non morire", con Carol Gaiser, Nottetempo, 2013