Ottieri, Maria Pace

Persona

Maria Pace Ottieri vive e lavora a Milano. Scrittrice e giornalista, ha collaborato con varie testate, tra cui l'Unità, Diario della Settimana e La Stampa. Da molti anni segue le vicende dell'immigrazione in Italia. Tale interesse, sviluppatosi a partire dagli studi universitari in antropologia, è alla base di saggi, inchieste e opere di narrativa. Oltre ad Amore Nero (1984), libro vincitore del Premio Viareggio Opera prima, ha pubblicato: Stranieri (1997); Quando sei nato non puoi più nasconderti (2003); Abbandonami (2004, Premio Grinzane Cavour 2005 per la narrativa italiana); Ricchi tra i poveri (2006); Raggiungere l'ultimo uomo (2008); Chiusi dentro (2011); Promettimi di non morire (2013, un libro incentrato sull'epistolario tra la madre Silvana Mauri Ottieri e la poetessa americana Carol Gaiser); Il Vesuvio universale (2018); Il tempo di Adriano Olivetti (2019, con Furio Colombo).

(foto: © Festivaletteratura)

English version not available

Bibliografia

Amore nero, Mondadori, 1984

Quando sei nato non puoi più nasconderti. Viaggio nel popolo sommerso, Nottetempo, 2003 (2015)

Abbandonami, Nottetempo, 2004

Ricchi tra i poveri, Longanesi, 2006

Stranieri. Un atlante di voci, Rizzoli, 2007

Raggiungere l'ultimo uomo. Bunker Roy, un villaggio indiano e un diverso modo di crescere, Einaudi, 2008

Chiusi dentro, Nottetempo, 2011

Promettimi di non morire, con Carol Gaiser, Nottetempo, 2013

Il Vesuvio universale, Einaudi, 2018

Il tempo di Adriano Olivetti, con Furio Colombo, Edizioni di Comunità, 2019