Alvisi, Gigliola

Persona

Gigliola Alvisi vive a Padova dal 1986. Si è scoperta narratrice per caso – ha dichiarato in un'intervista al Giornale di Vicenza –, scrivendo per regalo una storia al figlioccio di battesimo, grazie alla quale più tardi ha vinto un concorso di scrittura a Marostica. Fondamentale l'incontro con l'editrice e insegnante di sostegno Cristina Ceola, che ha pubblicato un suo libro sulla dislessia dal titolo Volano sempre via, firmato assieme a Maurizio Furini e ripreso in forma di spettacolo da Theama Teatro di Vicenza. Un'ulteriore svolta nella sua carriera è stata la pubblicazione, nel luglio 2010, del romanzo Non sono una bambola!: questo racconto di formazione, incentrato su una ragazzina di 13 anni e sulle vacanze che la portano a cambiare per sempre la visione del suo piccolo mondo pieno di imperfezioni, conquista migliaia di giovani lettori, aggiudicandosi tra i tanti il Premio Selezione Bancarellino 2011. L'anno seguente è uscito un altro romanzo, Sono solo mia (2011), seguito da due libri per ragazzi animati da una forte vocazione civile – Ilaria Alpi. La ragazza che voleva raccontare l'inferno (2014) e Giacomo Matteotti. Una morte annunciata (2014) –, da Piccolissimo me, insignito del Premio Battello a Vapore 2015, Troppo piccola per dire sì (2016) e Betta suona qui! (2017). Nel 2019 ha pubblicato Una rivoluzione di carta. Oltre a scrivere romanzi per ragazzi, organizza corsi di scrittura creativa nelle scuole.

Bibliografia

Volano sempre via, Malo, 2004

Non sono una bambola!, EL, 2010

Sono solo mia, EL, 2011

Ilaria Alpi. La ragazza che voleva raccontare l'inferno, Rizzoli, 2014 (2019)

Giacomo Matteotti. Una morte annunciata, in Edibus, 2014

Troppo piccola per dire sì, Coccole books, 2016

Betta suona qui!, Coccole books, 2017

Una rivoluzione di carta, illustrazioni di Davide Lorenzon, Piemme, 2019