Durastanti, Claudia

Persona

Nata a Brooklyn nel 1984, è una scrittrice e traduttrice originaria della Basilicata. La sua vita è caratterizzata dalle migrazioni: prima che nascesse, i nonni emigrarono dall'Italia a New York. Lei stessa, all'età di sei anni, ha compiuto il percorso inverso tornando insieme alla madre in Basilicata, regione da lei definita «un romanzo ottocentesco che non è mai stato tradotto». Da adulta è emigrata a Londra, dove ha trascorso nove anni e fondato il Festival of Italian Literature, volto a favorire la sinergia e lo scambio di idee fra autori italiani e inglesi. La padronanza della lingua inglese l'ha portata a occuparsi di traduzione letteraria e a riconoscere nella traduzione un aspetto fondamentale del suo processo di scrittura. Con il romanzo d'esordio Un giorno verrò a lanciare sassi alla tua finestra (2010) si è aggiudicata il Premio Mondello Giovani. Il successivo La straniera (2019, finalista al Premio Strega) è un intenso memoir autobiografico che narra di migrazioni, linguaggio, disabilità e della libertà di poter appartenere a più luoghi. Cultrice di musica e nuove band italiane, si occupa della rubrica Canzoni per la rivista Internazionale; è inoltre curatrice della storica casa editrice La Tartaruga, fondata nel 1975 da Laura Lepetit.

(foto: © Leonardo Céndamo)

Bibliografia

Un giorno verrò a lanciare sassi alla tua finestra, Marsilio, 2010 (La nave di Teseo, 2020)

A Chloe, per le ragioni sbagliate, Marsilio, 2013

Cleopatra va in prigione, Minimum Fax, 2016

La straniera, La nave di Teseo, 2019

Cerca nel catalogo della Rete bibliotecaria mantovana

15Eventi correlati

13Audio correlati