Beccaria, Gian Luigi

Persona

Gian Luigi Beccaria al Festivaletteratura 2007 - ©Festivaletteratura

Linguista e storico della lingua italiana, Gian Luigi Beccaria è membro dell'Accademia della Crusca e dell'Accademia delle Scienze di Torino. Dopo gli studi tra Mondovì e Torino e dopo varie esperienze di insegnamento, ha proseguito l'attività accademica presso l'Ateneo torinese, dove stato Professore Ordinario di Storia della lingua italiana dal 1976 al pensionamento. Ha all'attivo collaborazioni con numerosi periodici (tra gli altri "L'indice", "Sigma", "Lingua e stile") e con il quotidiano "La Stampa". Negli anni Ottanta e Duemila ha inoltre partecipato al programma "Parola mia", condotto da Luciano Rispoli su Rai 3, in qualità di giudice-arbitro del gioco. Ha dedicato importanti studi alla lingua italiana antica e moderna, letteraria e non. È altresì noto per i pregevoli scritti sulla scomparsa delle lingue e sui linguaggi legati ai miti e alle credenze della civiltà contadina ("I nomi del mondo", "Sicuterat"), come pure per un accurato excursus attraverso i nomi del cibo nella lingua italiana e nelle sue varianti dialettali e letterarie ("Misticanze"). Nel 2013, insieme al testo autobiografico "Alti su di me", pubblica il saggio "Le orme della parola", in cui ripercorre l'eredità linguistica e letteraria di amati maestri della poesia e della narrativa del Novecento, da Camillo Sbarbaro a Fabrizio De André.

Italian Language historian and linguist. After studying between Mondovì and Turin and after teaching at Salmanca University (Spain) between 1960 and 1963, he moved to Turin University where, in 1970, he became full professor of History of the Italian Language. He is a member of Accademia della Crusca (Florentine Literary Academy) and writes for several magazines including "L'indice", "Sigma", "Lingua e Stile" and the daily "La Stampa", where he runs a column in its weekly supplement "Ttl" called "Parole in corso". Between 1985 and 1988 and later between 2002 and 2002 he took part in "Parola Mia", a programme presented by Luciano Rispoli on RaiTre, in his capacity as judge-referee of the game. He has published several volumes devoted to ancient and modern Italian: "Momenti e aspetti del Settecento italiano", "Rapporti linguistici Italia-Spagna nel Cinque e Seicento", "Prosa e poesia del Novecento", "Letteratura e dialetto", "Linguistica generale", "Tradizioni popolari piemontesi".

Bibliografia

"L'autonomia del significante. Figure del ritmo e della sintassi: Dante, Pascoli, D'Annunzio", Einaudi, 1975 (1989)
"Italiano. Antico e nuovo", Garzanti, 1988 (2002)
"Le forme della lontananza. La variazione e l'identico nella letteratura colta e popolare: poesia del Novecento, fiaba, canto, romanzo", Garzanti, 1989 (2001)
"I nomi del mondo. Santi, demoni, folletti e le parole perdute", Einaudi, 1995 (2000)
"Sicuterat. Il latino di chi non lo sa. Bibbia e liturgia nell'italiano e nei dialetti", Garzanti, 1999 (2002)
"Per difesa e per amore. La lingua italiana oggi", Garzanti, 2006 (2008)
"Tra le pieghe delle parole. Lingua, storia, cultura", Einaudi, 2007
"Misticanze. Parole del gusto, linguaggi del cibo", Garzanti, 2009 (2011)
"Il mare in un imbuto. Dove va la lingua italiana", Einaudi, 2011
"Mia lingua italiana. Per i 150 anni dell'unità nazionale", Einaudi, 2011
"Alti su di me. Maestri e metodi, testi e ricordi", Einaudi, 2013
"Le orme della parola. Da Sbarbaro a De André, testimonianze sul Novecento", Einaudi, 2013