Rotonda di San Lorenzo

Piazza Erbe, Mantova

La Rotonda di San Lorenzo si trova nell'angolo sudorientale di Piazza Erbe, a circa 1,50 metri sotto il piano di calpestio attuale, attigua alla Torre dell'orologio. È la chiesa più antica di Mantova: venne edificata per desiderio di Matilde di Canossa nel 1802-1803 e riconducibile alla diffusione della riforma gregoriana nell'architettura.
La pianta circolare trae forse ispirazione dalla chiesa del Santo Sepolcro di Gerusalemme. Si è anche ipotizzato che la Rotonda fosse una delle tappe di un cammino spirituale che conduceva alla venerazione della reliquia del Preziosissimo Sangue venerata nella chiesa di Sant'Andrea.
Nel 1579 Guglielmo Gonzaga la chiuse al culto. La chiesa venne così manomessa e inglobata nei vicini edifici ad uso civile, e se ne perse memoria. Queste costruzioni vennero abbattute all'inizio del '900, riportandone alla luce le vestigia. Dal 1908 al 1926 la rotonda venne quindi restaurata, subendo una ricostruzione radicale (per la ricostruzione della copertura mancante si fece riferimento alla Rotonda di San Tomè ad Almenno San Bartolomeo, Bergamo), dato che era stata trasformata in un cortile.
La chiesa è a pianta circolare. Esternamente presenta un paramento in cotto ritmato da lesene e coronato da archetti ciechi; all'interno la navata centrale con cupola e la zona absidale sono circondate da un deambulatorio con matroneo soprastante, al quale si accede mediante due scalette ricavata nello spessore del muro perimetrale.
Originariamente completamente affrescata, conserva oggi alcune tracce di affreschi dell'XI-XII secolo, di derivazione bizantina.
La chiesa è oggi aperta al culto, affidata alla comunità domenicana.
It lies on the ancient soil of the city, roughly 5 foot below today's Piazza delle Erbe round level. It is the most ancient church in Mantova. Built by will of Matilde di Canossa it reveals -in its round shape an ideal resemblance with Emperor Costantino's Holy Sepulcher in Jerusalem, a Middle Age world famous masterpiece. The church was deserted in 1579 by order of Duke Guglielmo Gonzaga and shortly thereafter was engulfed by surrounding buildings.
Restoration works began in 1908 and lasted until 1926. Let's step inside in a ring shaped aisle, with narrow stairways hidden within the thick walls, leading in a single flight to the women's gallery above Some Byzantine styled frescoes from the 11th and 12th centuries are still visible, namely a Jesus Christ as the Judge of Life up in the vailt and some rich vested angels on the left side of the main altar.

Luoghi correlati