11/09/1998

Un PO di scrittura. Padus, Padusa, Padania

1998_09_11_057

C'è una scrittura che trova le sue radici nel territorio. Sciascia lo sosteneva per la Sicilia e perchè non qui allora? È un parlare di mondi scomparsi o forse mai esistiti se non nel lunatico immaginario emiliano, o meglio transpadano, stravolto - scriveva Antonio Faeti - da un orizzonte privo di limiti da ogni lato, da una calura estiva che dilata i confini e materializza i fantasmi come la pampa argentina. Faranno da sfondo alle scritture dei quattro autori le fotografie di Luigi Ghirri.

English version not available

Italiano

Non disponibile

1Luoghi collegati