07/09/2001

POESIA DEI LUOGHI ITALIANI


2001_09_07_087

Negli anni che precedono la nascita dell'Impressionismo alcune generazioni di artisti europei rifondano la pratica della pittura di paesaggio, dipingendo en plein air con tecniche nuove, in grado di catturare le potenzialità del colore e il mutare delle condizioni di luce. È ancora l'Italia con le sue geometrie luminose e la sua astratta elementare bellezza il luogo in cui avviene questo cambiamento, all'origine dell'arte moderna. In occasione della mostra "Un paese incantato. Italia dipinta da Thomas Jones a Corot", da settembre a Palazzo Te a Mantova, Anna Ottani Cavina, docente di Storia dell'Arte Moderna all'Università di Bologna, parla con lo scrittore Erri De Luca delle rappresentazioni del paesaggio italiano.


English version not available

Italiano

Non disponibile

1Luoghi collegati

1Enti correlati