06/09/2002

REPERTORIO


2002_09_06_083

La simpatica attrice e autrice metterà a dura prova il suo talento sfidando senza rete il pubblico: saranno infatti gli spettatori e i lettori a dare il via come a un juke-box umano alla sua performance, richiedendole passi dei suoi spettacoli, suggerendo argomenti, spunti, dalla TV ai libri, dalla politica a Shakespeare, dalla musica alla solidarietà. 


English version not available

Italiano

«Meraviglioso agglomerato di molecole pensanti», così Massimo Cirri, suo coautore, presenta Lella Costa per questo evento, definito da entrambi come la prima vera sessione pubblica di jukebox teatrale. Le richieste del pubblico sono gettoni immaginari, inserendo i quali, Lella Costa interpreta pezzi del suo repertorio. E ogni gettone è un'emozione diversa: è delicato il romanticismo di Desdemona, tratto da "Precise Parole", così amara, invece, è la sua riflessione sulla vacuità e superficialità degli anni '80 in "Coincidenze". Non sono mancati pezzi comici come la spiegazione sul perché Dio ha creato la donna e la sua visione dei litigi di coppia, paragonati a sistematiche guerre fredde. Un'interpretazione davvero sensibile e femminile.

1Luoghi collegati

1Enti correlati