06/09/2003

IL BEL PAESE
. Due scrittori europei di thriller italiani


2003_09_06_150

Michael Dibdin ("Cabala") e Magdalen Nabb ("Legame di sangue") scrivono thriller e scrivono in inglese. Ma un altro elemento li accomuna: entrambi ambientano le loro storie in Italia. Ad indagare su questa strana coincidenza - quasi l'inizio di un nuovo genere - è il giornalista e scrittore Corrado Augias, autore, tra gli altri, di "I segreti di New York".


English version not available

Italiano
Inglese

È stato l'evento che ha celebrato il thriller di matrice inglese ambientato nella penisola italica, grazie alla presenza degli autori Magdalene Nabb e Michael Dibdin. Come in ogni spy-story che si rispetti, anche questo incontro ha avuto il suo colpo di scena: durante la presentazione, ad opera di un appassionato Augias, si è presentato a sorpresa al Chiostro del Museo Diocesano il presidente della Commissione dell'Unione Europea, Romano Prodi, accolto da un'ovazione. A seguito di questa inaspettata interruzione, l'amico Augias ha ripreso il filo del discorso portandoci a spasso insieme a Dibdin e alla Nabb attraverso vizi e virtù italiani, esaminati dagli stranieri. Secondo un'opinione ribadita a più riprese, infatti, il giallo è un ottimo viatico per descrivere in dettaglio il contesto, l'ambientazione dell'opera. Mentre la Nabb ha confessato il suo amore per Firenze, città dell'artigianato, dove è andata la prima volta per un corso di ceramica senza più tornare, Dibdin, che ambienta i suoi gialli a Venezia o a Napoli, abilissimo nell' evadere le domande di un pressante Augias, ha dimostrato di aver imparato molto dalla nostra politica.

1Luoghi collegati