06/09/2007 - Scintille. Trenta minuti d'improvvisa energia

LA BATTAGLIA DI STALINGRADO


2007_09_06_SCINT1030

Strategie, spostamenti degli eserciti, attacchi e contrattacchi di uno degli scontri simbolo della Seconda Guerra Mondiale, ricostruiti puntualmente con lucidi e mappe da Antony Beevor.


English version not available

Italiano
Inglese

Scocca la prima scintilla della giornata: un incontro illuminante con Antony Beevor che descrive formazioni e tattiche di una delle più famose battaglie della Seconda Guerra Mondiale.
Partendo da cartine, foto e lucidi, lo storico ha ricostruito l'avanzata tedesca divisa in tre linee d'attacco che il 12 Giugno 1941 diede inizio alla battaglia di Stalingrado.
A tradire Hitler e le sue truppe, convinti di ottenere una facile vittoria in breve tempo, furono l'abile strategia dell'Armata Rossa che seppe sfruttare a proprio favore ogni condizione, anche la più sfavorevole, e il loro accanimento.
A Novembre la situazione era già capovolta: gli assediati divennero assedianti e a fine Gennaio le truppe tedesche furono costrette alla resa.
Incontro breve ma significativo che ha fatto riflettere su dati agghiaccianti come le 40.000 vittime civili e le atroci morti di orfani utilizzati come spie.

1Luoghi collegati

19Eventi collegati