11/09/2009

LE DONNE DELLA SCRITTURA SACRA


2009_09_11_093

L'approccio alle Sacre Scritture come testi patriarcali tende a far trascurare il rilievo dei personaggi femminili. Al contrario, secondo Erri De Luca, la presenza della donna «in quegli scritti è una potenza»: la Bibbia regala alcune delle sue pagine più preziose, immediate e sorprendenti quando racconta le storie di Eva, Rut, Betsabea e di molte altre donne, o la coraggiosa adolescenza di Miriam/Maria, già ripercorsa da De Luca in "In nome della madre". 


English version not available

Italiano

Il cortile della Cavallerizza è letteralmente invaso da un pubblico brulicante che invade ogni spazio, davanti, a lato, addirittura dietro il palco. Tutti gli occhi di questo pubblico variegato e multicolore, il cui primo attributo è il silenzio ammaliato, sono fissi sul volto magro e segnato di Erri De Luca, che ripercorre, con la malia che caratterizza le migliori narrazioni, il libro dei libri, il più grande bestseller della letteratura di ogni tempo, le Sacre Scritture. Il suo fiume di parole, interrotto solamente, di tanto in tanto, dai piccoli sorsi d'acqua con cui dà sollievo alla sua gola, attraversa il libro sacro e lo setaccia, e come i cercatori d'oro sperduti nella neve del Klondike, ne trae piccole pagliuzze dorate, che brillano della luce affascinante della bellezza. Sono le figure e le storie, normalmente dimenticate, delle donne, figure centrali di un monoteismo che nella vulgata delle sue differenti versioni, ebraica, cristiana e islamica, sembrerebbe dimenticare la loro importanza. È strano, ma è proprio dalla bocca di un non credente, di un uomo che non crede ma che ammette la possibilità di essere in errore, è proprio da lui, dalle sue parole che questa grande famiglia di religioni contigue ritrova la sua sacra ispirazione: l'amore per la donna, la centralità di quest'essere supremo, baricentro di ognuna delle azioni di noi uomini, noi che per queste creature di intangibile bellezza, nel corso della storia, abbiamo ucciso, massacrato, sparso sangue, ma anche inventato, creato, vinto le nostre paure.

1Persone correlate

1Luoghi collegati