10/09/2010 - Una città di donne

FEMMINILE E SINGOLARE


2010_09_10_118

Lella Costa dà voce alle poetesse del '900, in un percorso che incontra le parole delle donne vissute o riscoperte nel secolo passato e che hanno fatto la storia della poesia al femminile. Rispetto al recital portato con successo in tutta Italia, la Costa accoglie nel programma i versi delle autrici protagoniste di "Una città di donne" di Festivaletteratura 2010.


English version not available

Italiano

Lella Costa se non esistesse bisognerebbe inventarla; ma poi forse non sarebbe così bella, così femminile, così singolare. Bella come sanno essere solo le grandi amiche che ti accompagnano tutta la vita. Quelle che ti salvano sempre; quelle che se torni a casa dopo una giornata storta, dopo un'umiliazione subita e vorresti dare un pugno al muro, a loro sanguina la mano.
Quelle amiche che quando piangi ti raccolgono le lacrime e poi con esse ti lavano i capelli, mentre ti fanno ridere a crepapelle.
Lella e le sue amiche, Alda, Vanna, Margherita, Bianca, Giovanna, poetesse. Poetesse così diverse, così abituate a non essere sentite perché, loro, parlano piano. Ma Lella no, Lella le ascolta, lei ci sente bene.
Lella e l'amore. L'amore per Mantova, un amore ricambiato, amore che come nei migliori romanzi, si nutre del tempo e della lontananza.
Quella folla a palazzo San Sebastiano questa sera? Sono gli amici di Lella. Lella la bella.

1Persone correlate

1Luoghi collegati

1Enti correlati