11/09/2010 - TRACCE. Letture di oggi, letture di domani

LE PAROLE DELLA GENETICA E QUELLE DELLA LETTERATURA


2010_09_11_TR1230

Si parla di letteratura utilizzando metafore rubate da tutte le scienze e le tecnologie: e perché non dalla genetica? Leggere un testo come un'entità mutante: questa la scommessa di Francesco Recami. Dalla memetica, al marketing virale, alla correzione di bozze.


English version not available

Italiano

Per trenta intensi minuti Francesco Recami ci propone la sua "Traccia", sul rapporto tra lessico scientifico/tecnico e letteratura.
Spesso i libri e i meccanismi letterari sono stati paragonati alla tessitura, a una macchina, all'escursionismo, ma più originale e meno conosciuto è il paragone con la genetica e i suoi meccanismi.
Il primo a pensare a questa somiglianza è stato Richard Dawkins, padre della mimetica, scienza che studia il «gene del contenuto» e la sua capacità di sopravvivere e diffondersi nella società.
Proprio partendo dai suoi studi Recami ci parla di come il linguaggio genetico è impiegato nella letteratura e nell'editoria.

1Persone correlate

1Luoghi collegati

19Eventi collegati

1Enti correlati