12/09/2010 - TRACCE. Letture di oggi, letture di domani


UN AMORE NATO A SARAJEVO

2010_09_12_TR1730

Maa è una donna selvaggia e affascinante. Max se ne innamora subito, ma deve ripartire. Gli resta una canzone d'amore, che parla di tre anni d'attesa. Una ballata letta (e scritta) da Paolo Rumiz ("La cotogna di Istanbul").


English version not available

Italiano

È stata una mezz'ora intensa quella che ci ha regalato il giornalista Paolo Rumiz domenica in Tenda Sordello. Storie d'amore e di morte che sanno sempre regalare emozioni, incastrarsi perfettamente nei pensieri del pacifico, gremito pubblico presente.
Ci racconta la storia d'amore con Maša, donna selvaggia ed affascinante di Sarajevo. Max, protagonista del racconto, si innamora di lei.
Le scene e i dettagli delle vicende sono esposte con profonda emotività da Rumiz che non pochi spettatori sospettano stia nascondendo un po' di commozione.
Gli applausi scroscianti salutano gli eventi in Tenda Sordello con un Paolo Rumiz sorridente che accenna i primi versi della sua canzone bosniaca in ricordo dell'amata.

1Persone correlate

1Luoghi collegati

20Eventi collegati

1Rassegne e temi correlati

1Enti correlati