12/09/2010 - TRACCE. Letture di oggi, letture di domani


TRATTO DA UNA STORIA VERA


2010_09_12_TR1230

Provare dolore e riconoscersi nel dolore degli altri, vivere e raccontarsi, per mettersi in relazione. Come hanno fatto, insieme, Francesco Abate e Saverio Mastrofranco, alias Valerio Mastandrea ("Chiedo scusa").


English version not available

Italiano

"Chiedo Scusa" è il romanzo del giornalista-scrittore sardo Francesco Abate, realizzato in collaborazione con l'amico Saverio Mastrofranco, alias l'attore Valerio Mastandrea. I due ne hanno letto alcuni passi in un'affollatissima Tenda Sordello, suscitando commozione, ma anche qualche risata, nonostante il libro racconti la storia di Valter, giornalista sardo di «nera» e malato epatico proprio come Abate. Vengono infatti evitati i toni vittimistici e tragici che una vicenda come un trapianto di fegato potrebbe evocare, ma viene posta l'attenzione sull'umanità, la speranza ma anche l'ironia che il protagonista incontra nella propria odissea di malato.
Valerio Mastandrea (Saverio Mastrofranco è il nome con cui un «intenditore» di cinema lo chiamò chiedendogli un autografo per strada, e da quel giorno l'attore lo usa per piccole incursioni sulla scena musicale e letteraria) ha contribuito al romanzo attraverso i pensieri e le parole del personaggio di Chiara, la donna che sta accanto a Valter nella malattia.

1Luoghi collegati

19Eventi collegati

1Enti correlati