09.09.2010 - TRACCE. Letture di oggi, letture di domani


LA VERSIONE DELL'ACQUA

2010_09_09_TR1730

Arie partenopee e liquidi arrangiamenti jazz e neomelodici, romanze napoletane e recitativi: la malinconica Mariasole prende corpo dalle parole e dalle musiche di Luigi Romolo Carrino.


La Traccia ha subito variazioni rispetto a quanto riportato sul programma. Originariamente il suo svolgimento era previsto per sabato 11 Settembre, alle ore 15.30.

English version not available

Italiano

Di una storia d'amore come tante altre eppure unica nel suo terribile finale già annunciato. Di una storia d'amore chiamata "Acquastorta", parla Luigi Carrino nella "Traccia" delle 17:30. Una storia d'amore a quattro: il matrimonio tra Giovanni, figlio del boss Acquastorta, e Mariasole Simonetti, voluto da don Antonio per far cessare la faida tra due clan e gestire lo spaccio nella zona dell'Agro Nolano, periferia di Napoli. E poi la passione, e più della passione, l'amore tra Giovanni e Salvatore, contabile del clan. Omosessualità e camorra in questa storia, fastidiosa per il tema, per gli aspetti sentimentali e di cronaca. Non solo romanzo dall'insospettato successo ma recital, graphic novel e radiodramma, che con il titolo "La versione dell'acqua", riesce, al contrario del libro scritto in prima persona da Giovanni, a dare più spazio ai personaggi di Mariasole, donna di Camorra intelligente, sensibile e rispettata, e di Salvatore. Una storia d'amore feroce, sanguinosa e sbagliata nel tempio del machismo e della virilità ignorante e maleducata. Grazie ad alcune pezzi estrapolati da "La versione dell'acqua" e ad alcuni brani recitati, Carrino riesce a rendere vivo il clima tetro eppure luminosissimo, dolce eppure feroce di questa storia, che come spiega «non è un giallo, non è giornalismo, è soltanto una grande storia d'amore».

1Persone correlate

1Luoghi collegati

19Eventi collegati

2Rassegne e temi correlati

1Enti correlati