05/09/2012 - Ri-Tratto

RI-TRATTO

2012_09_05_003

Laboratorio per adult

i «Ne hai fatto proprio un bel ritratto!» Un ritratto fatto bene - a parole o a disegno - ci dà sempre una gran soddisfazione. Ma quand'è che un ritratto diventa un «bel ritratto»? Quando è preciso, fantasioso, ficcante, divertito, malevolo, generoso, spiazzante o che altro? Realizzare un bel ritratto è un'arte, e per imparare un'arte è sempre meglio affidarsi a un maestro. Marcello Fois (per la scrittura) e Chiara Carrer (per il disegno) insegneranno nel corso del laboratorio ad utilizzare la penna-pennarello per lasciare sulla carta un ri-tratto indimenticabile.

English version not available

Italiano

Marcello Fois, noto scrittore impegnato anche in teatro, radio e televisione, ha inaugurato l'atteso laboratorio per adulti "Ri-Ttratto", che diverrà un quotidiano appuntamento nei prossimi giorni, immancabile per gli appassionati di disegno e scrittura.  
Utile guida per sopravvivere alla giungla fatta di carta e Trattopen®, il laboratorio suggerisce e conduce gli interessati in un mondo più intimo, composto non solo da segni e figure, ma anche da parole e storie.  «Non si diventa scrittori senza prima essere lettori»: così Fois sancisce una delle regole fondamentali per creare ritratti descrittivi e non solo. La brama di scrittura, cercarla e trovarla in ogni angolo, anche questo fa la differenza fra una letteratura appassionante e una che non cattura e non convince. La ricerca affannosa dell'originalità a tutti i costi, inoltre, limita e distrugge ciò che dovrebbe rappresentare la scrittura stessa.  E le stesse regole valgono nel mondo del disegno, dove ognuno racconta la propria storia, utilizzando tecniche diverse ed espressioni diverse. Il ritratto descrittivo, a cui era dedicato l'evento di oggi, risponde perfettamente al binomio scrittura-disegno, poiché rappresentare se stessi o gli altri attraverso poche battute rispecchia esattamente ciò che un'arte grafica richiede: cogliere l'essenza di chi viene descritto in maniera genuina e spontanea. Il percorso dedicato alla grafica prende quindi inizio da qui, e toccherà alcuni dei maggiori punti chiave attraverso eventi creativi, come questi di "Ri-Tratto", ed altri dedicati più specificatamente ad artisti famosi e di nicchia, a storie, spesso difficili, narrate attraverso figure e vignette, cercando di coinvolgere più persone possibili, senza limiti di età.

1Persone correlate

1Luoghi collegati