06/09/2012

LE BIBLIOTECHE CIRCOLANTI

Evento ripetuto

Le biblioteche popolari circolanti si sviluppano tra la fine dell'Ottocento e gli inizi del Novecento con l'intento di diffondere la lettura tra chi non ha un'istruzione. Dall'iniziale spirito filantropico, con la nascita del movimento operaio prende sempre più corpo l'idea della biblioteca popolare come uno strumento atto a far crescere le competenze tecniche e professionali e insieme la coscienza morale e politica di tutti i cittadini. Per riaffermare il ruolo centrale delle biblioteche di pubblica lettura nella promozione culturale, Festivaletteratura ricostruisce una biblioteca circolante d'inizio Novecento attraverso i fondi storici delle biblioteche di università popolari e società operaie confluite nelle biblioteche civiche della provincia di Mantova, e insieme attiva un servizio di due linee di bibliobus per portare nelle piazze del Festival le biblioteche circolanti contemporanee curate da Claudio Bartocci, Alberto Manguel, Massimo Recalcati e Marco Romanelli. Oggi la linea 1 passa per Piazza San Leonardo (10-14) - Piazza Dante (14-17) - Piazza Canossa (17-20), la linea 2 per Piazza Martiri di Belfiore (10-14) - Piazza Marconi (14-17)- Piazza Erbe (17-20)

English version not available

Italiano

Non disponibile

1Luoghi collegati