04/09/2014 - Testimoni d'archivio

A PROPOSITO DI ROSA GENONI

2014_09_04_036

Poco conosciuta dal grande pubblico, Rosa Genoni è ricordata dagli studiosi del settore principalmente come 'pioniera' della moda italiana: colei che, per la prima volta, nel 1906 mise in pratica l'utopico progetto di abiti italiani per design e materia prima. Discesa in città da ragazzina dai monti della Valtellina, apprendista a Parigi, première di una delle case di moda più importanti di Milano, oltre che creatrice di moda la Genoni è stata insegnante, collezionista e studiosa di costume, militante socialista, seguace dell'antroposofia, pacifista convinta e attiva. A ricordarla sarà la nipote Raffaella Podreider, scrittrice per ragazzi e ex-insegnante che oggi si dedica alla valorizzazione della figura della nonna.
 Una piccola raccolta di memoria orale sul Novecento. Testimoni d'archivio si propone di registrare dal vivo le voci e i ricordi ancora inediti delle persone che sono state vicine ad alcuni dei protagonisti della cultura italiana del secolo scorso.

Le registrazioni video degli eventi entreranno a far parte del patrimonio dell'Archivio di Festivaletteratura.

English version not available

Italiano

L'evento è stato seguito in diretta su Twitter

1Luoghi collegati