09/09/2017 - Accenti

LA LINGUA DELLA POST-POLITICA

2017_09_09_ACC1100

«Chi parla male pensa male» diceva Michele Apicella in Palombella Rossa, e a giudicare da come parla oggi, la politica non deve avere pensieri molto elevati. Giuseppe Antonelli ("Volgare eloquenza") offre un campionario esemplificativo dell'eloquenza della post-politica - o politica da post -, che arretra sugli istinti primari e stimola il narcisismo degli elettori/clienti.

English version not available

Italiano

Non disponibile.

1Luoghi collegati

28Eventi collegati

1Enti correlati