09/09/2017 - Accenti

CHE ME NE FACCIO DEL LATINO?

2017_09_09_ACC1900

«Con Virgilio mi commuovo, con Tacito mi appassiono alla crudeltà, con Lucrezio mi allontano e sprofondo e vortico, con Cicerone sogno la perfezione in tutto, pensiero, discorso, comportamento. Seneca mi dà lezioni di felicità»: Nicola Gardini ("Viva il latino") perora la nobile causa di una lingua inutile.

English version not available

Italiano

Non disponibile.

1Luoghi collegati

28Eventi collegati

1Enti correlati