UNA LINGUA PER OGNI EMOZIONE

Mettere in scena il potere della lingua: questo fanno magistralmente Paolo Colagrande in La vita dispari e Adrián N. Bravi in L'idioma di Casilda Moreira. Il primo raccontando la storia di un uomo che vive a metà, alla continua ricerca della parte mancante delle cose; il secondo mettendo in campo un professore di etnolinguistica ossessionato da un antico idioma ormai quasi scomparso. Il linguista Giuseppe Antonelli li conduce in un confronto su quanto le lingue che parliamo ci cambino e ci rendano quello che siamo, come siano collegate ai sentimenti che proviamo e che ruolo giochino nella scrittura di un romanzo.

1Luoghi collegati