UNA STORIA O DUE?

Quando un artista e uno scrittore si incontrano per fare un libro non si può mai sapere come arriveranno alla fine. Condividere la storia, credere che possa funzionare, avere anche qualcosa in comune come la passione per la montagna o un certo gusto dark senz'altro può aiutare. Spesso però le narrazioni che nascono in testa all'uno e all'altro procedono su binari differenti, e quando provano a darsi appuntamento alla tal scena o a casa di quel personaggio ecco che non si ritrovano più, e passano ore e ore prima che riescano a raccapezzarsi. Fausto Gilberti e Davide Longo hanno appena concluso questo cammino e – fortunatamente! – ne sono usciti insieme. Questo perdersi dentro la storia, trovarsi costretti a guardarla con gli occhi dell'altro non è stato solo tempo perso: a forza di scrivere e disegnare daccapo ascoltandosi a vicenda, il racconto ha preso senso, corpo, nitore. I due autori di La montagna pirata rivivono le sorprese del loro percorso creativo insieme a Federico Taddia.

1Luoghi collegati

1Enti correlati