09/09/2021

OSTI SI NASCE, NON SI DIVENTA

2021_09_09_036

«Sono ancora aperte come un tempo», cantava Francesco Guccini ricordando quei luoghi mitologici di incontro che sono le osterie. Ma, oggi, gli osti e la loro cucina non sono solo legati a un "mondo antico" da ricordare con nostalgia. Come dice Carlo Petrini – fondatore dell'associazione Slow Food – essi svolgono il ruolo di custodi di preziosi saperi: «il buon cibo si crea così, facendo rete, collaborando col territorio e preservandone le tradizioni». Francesca Mastrovito, tra le curatrici del volume monografico Ostinati, Francesco Montaruli e Roberto Casamenti (gestori rispettivamente delle osterie Mezza Pagnotta e La Campanara), insieme ad Amalia Sacchi discutono dell'importanza del prodotto locale, di sostenibilità, di riscoperta di conoscenze salvate così dall'oblio... e, perché no?, di vocazione.

English version not available

Italiano

1Luoghi collegati

2Rassegne e temi correlati

1Enti correlati