Cercas, Javier

Persona

Javier Cercas al Festivaletteratura 2015 - ©Festivaletteratura

«Io sono tra coloro che credono che la finzione superi sempre la realtà, ma la realtà è sempre più ricca della finzione». Catalano, classe 1962, Javier Cercas intraprende sin da giovane la carriera giornalistica e dagli anni Ottanta del Novecento si dedica a tempo pieno alla narrativa. Collabora abitualmente all'edizione catalana di El Pais e al supplemento culturale del giornale. La pubblicazione, nel 2001, di Soldati di Salamina gli è valsa un vasto seguito internazionale e la stima di scrittori del calibro di Mario Vargas Llosa, con varie ristampe in madrepatria e la traduzione in quindici lingue straniere. Il romanzo, ambientato in Spagna alla fine della Guerra civile, ha come protagonista l'intellettuale falangista Rafael Sánchez Mazas, tra i massimi ispiratori del franchismo. Nell'opera giungono a maturazione alcune peculiarità della narrativa cercasiana, prima tra tutte la costante mescolanza tra fatti storici realmente accaduti e ossessioni autobiografiche, con un reiterato ricorso a meccanismi metanarrativi. Oltre a Soldati di Salamina, Cercas è autore del libro di racconti Il movente e di altri romanzi, tra i quali L'impostore (2015), Il punto cieco (2016), Il sovrano delle ombre (2017) e il thriller Terra alta (2020), «una storia avvincente, che cattura il lettore dalle prime pagine, e allo stesso tempo scuote profondamente le coscienze» (El Cultural). Da un dialogo con Bruno Arpaja, nel 2013, è nato L'avventura di scrivere romanzi, un libro-intervista sui metodi e gli spunti di riflessione che animano il suo mestiere di scrittore.

(foto: © Festivaletteratura)

«I am one of those who believe that fiction goes beyond reality, but reality is always richer than fiction." Catalan, born in 1962, Javier Cercas, started his career as a journalist from a very young age and since the 80's he has devoted himself to fiction. In 2001 he published "I soldati di Salamnina" by Tusquets, Barcelona. In the first book, he blends historical facts and his autobiographical obsessions and meta-narative devices. He also published short stories such as "El moli" and other novels including "El inquilino", "El vientre della ballena", "Anatomía de un instante". "L'impostore" (2015) brings back the vicissitudes of Enric Marco, a ninety-year- old man who lies about his past and passes himself off as a concentration camp survivor. His lies were discovered in 2005 after being Chairman of a Spanish association of the survivors and after holding conferences all over the world.

Bibliografia

Soldati di Salamina, Guanda, 2002 (2016)

Il movente, Guanda, 2004 (2015)

La velocità della luce, Guanda, 2006 (2008)

La donna del ritratto, Guanda, 2008 (2018)

Anatomia di un istante, Guanda, 2010 (2012)

Il nuovo inquilino, Guanda, 2011 (2013)

Tornare a casa, Il Sole 24 Ore, 2011

La verità di Agamennone, Guanda, 2012

Le leggi della frontiera, Guanda, 2013 (2014)

L'avventura di scrivere romanzi, con Bruno Arpaja, Guanda, 2013

L'impostore, Guanda, 2015

Il punto cieco, Guanda, 2016

Il sovrano delle ombre, Guanda, 2017

Terra alta, Guanda, 2020

Cerca nel catalogo della Rete bibliotecaria mantovana