Prete, Antonio

Persona

Prete Antonio al Festivaletteratura 2017 - ©Festivaletteratura

Antonio Prete ha insegnato Letterature Comparate all'Università di Siena e tenuto corsi e seminari in diverse Università europee e americane. Tra i suoi saggi: Il pensiero poetante (Feltrinelli, 1980), Prosodia della natura (Feltrinelli, 1993), Finitudine e infinito (Feltrinelli, 1998), Trattato della lontananza (Bollati, 2008), Compassione (Bollati, 2013), Il cielo nascosto. Grammatica dell'interiorità (Bollati, 2016). Nella poesia: Menhir (Donzelli, 2007), Se la pietra fiorisce (Donzelli, 2012). Nella narrativa: L'imperfezione della luna (Feltrinelli, 2000), Trenta gradi all'ombra (Nottetempo, 2004), L'ordine animale delle cose (Nottetempo, 2008). Ha raccolto le sue traduzioni poetiche nel volume L'ospitalità della lingua (Manni, 1997, edizione allargata, 2014). Tra gli scritti più recenti: Torre saracena. Viaggio sentimentale nel Salento (2018), Quaderno delle stagioni (2018). Ultimi suoi libri: la raccolta poetica Tutto è sempre ora (collana bianca Einaudi, 2019) e il saggio leopardiano La poesia del vivente (Bollati, 2019). Suoi libri sono tradotti in diverse lingue.

(foto: © Festivaletteratura)

English version not available

Bibliografia

Il pensiero poetante, Feltrinelli, 1980

Prosodia della natura, Feltrinelli, 1993

L'ospitalità della lingua, Manni, 1997 (2014)

Finitudine e infinito, Feltrinelli, 1998

L'imperfezione della luna, Feltrinelli, 2000

Trenta gradi all'ombra, Nottetempo, 2004

Menhir, Donzelli, 2007

Trattato della lontananza, Bollati Boringhieri, 2008

Se la pietra fiorisce, Donzelli, 2012

Meditazioni sul poetico, Moretti & Vitali, 2013

Compassione, Bollati Boringhieri, 2013

Torre saracena. Viaggio sentimentale nel Salento, Manni, 2018

Quaderno delle stagioni, Pazzini, 2018

Tutto è sempre ora, Einaudi, 2019

La poesia del vivente, Bollati Boringhieri, 2019

24Eventi correlati

17Audio correlati