09/09/2006 - Scritture Giovani

SCRITTURE GIOVANI 2006


2006_09_09_203

6. scrittori a confronto



Serata conclusiva di "Scritture Giovani": per capire come e perché s'inizia a scrivere e quali sono le differenze tra generazioni diverse di scrittori Aneirin Karadog e Ana Prieto Nadal - con l'aiuto di Maurizio Matrone - si confrontano con Gianrico Carofiglio, anche lui autore di un "Casablanca".


English version not available

Italiano
Spagnolo
Inglese

Per l'ultima volta "Scritture Giovani" porta gli spettatori di piazza San Leonardo in Marocco, a Casablanca. E questa sera, in compagnia dei due nuovi autori, la spagnola Ana Prieto Nadal e il gallese Aneirin Karadog, è salito sul palcoscenico Gianrico Carofiglio, il sostituto procuratore antimafia che con i suo bestseller è sempre in cima alle classifiche delle vendite. E insieme ad un presentatore d'eccezione, Maurizio Matrone, il confronto tra culture e generazioni lontane tra loro prende il via dal territorio 'neutrale' della lingua e dei linguaggi, una tematica particolarmente importante nel lavoro di Karadog. L'autore gallese, infatti, è riuscito a unire la passione per le lingue - ne parla cinque - con quella della poesia, in una forma del tutto nuova: un rap multilingue a metà tra letteratura e musica. Ma sono molti i temi trattati, dalle diverse tecniche per costruire i personaggi, e soprattutto per creare un personaggio come l'avvocato Guerrieri di Carofiglio, all'Humphrey protagonista del racconto di Ana Prieto Nadal. Con un'ultima immersione nell'atmosfera dagli accenti noir di Casablanca, quindi, si chiude la rassegna di "Scritture Giovani", portando davanti al pubblico, ancora una volta, voci nuove.

1Luoghi collegati

1Enti correlati