10/09/2009

LA CUCINA DEGLI AFFETTI


2009_09_10_036

La cucina è tradizionalmente un luogo di incontro ed esperienza: con il grembiule indosso e tanta passione, le sorelle Simili hanno fatto della 'sfida al mattarello' una vocazione professionale; mentre Clara Sereni, in testi come "Casalinghitudine", è partita dal cibo fatto in casa per cogliere l'importanza dei legami affettivi e della memoria. Per ribadire che frittate e sfoglie non sono meri impasti di farina e uova, ma saperi aperti al mondo e tesori da custodire, le indiscusse maestre della pasta e la scrittrice romana dialogheranno con la giornalista Roberta Corradin, autrice di "Le cuoche che volevo diventare". 


English version not available

Italiano

Si presentano con la semplicità di chi ha trovato un sapore da dare alla vita le sorelle Margherita e Valeria Simili, e con la tranquillità che solo l'esperienza può dare.
All'interno del Seminario Vescovile nasce un incontro dove aneddoti di vita vissuta, buona cucina, problemi pratici e riflessioni sulla famiglia si impastano e si amalgamano, conditi dal pragmatismo ironico di Clara Sereni e dalla mediazione di Roberta Corradin.
La dimostrazione pratica di 'rinfresco dell'impasto' di Valeria Simili fa lievitare l'interesse dell'audience, composta prevalentemente di donne, mentre i palati più curiosi si sono soffermati sul rinfresco di buon pane fatto in casa e salumi Levoni.

1Luoghi collegati

1Enti correlati