12/09/2010 - LAVAGNE. Problemi scientifici all'aria aperta

DELL'ESISTENZA DEGLI ATOMI E DELLE MOLECOLE


2010_09_12_LAV1130

Come dimostrare che la materia non è continua senza utilizzare microscopi a forza atomica.


Gesso alla mano gli ospiti «scientifici» di Festivaletteratura 2010 sono invitati a spiegare in mezz'ora con parole povere e l'aiuto di poche formule e tante figure e schizzi il significato della loro formula, teorema, problema o legge preferita.

English version not available

Italiano

Atomi e molecole, ovvero il fascino nascosto delle particelle.
L'argomento è stato trattato nel corso dell'incontro, svoltosi nella mattinata di domenica in piazza Mantegna, nell'ambito di "Lavagne - Problemi scientifici all'aria aperta" e curato da Dario Bressanini.
«Oltre alla lavagna un suggerimento per la prossima edizione del Festival potrebbe essere un bancone, in modo tale da poter fare dei veri e propri esperimenti con il pubblico - ha sottolineato Bressanini - ma tornando al nostro argomento mi preme evidenziare come l'idea che la materia sia composta da atomi non più divisibili abbia fatto molta fatica a emergere nel corso della storia. Dal 1906 quasi tutti gli scienziati erano convinti che la materia fosse composta da queste particelle, ma solo adesso riusciamo a vederli effettivamente, grazie ai progressi della tecnologia nel corso del XX secolo».
Bressanini ha poi ricordato le teorie atomiche elaborate dagli scienziati nella storia, dalla ricerca della pietra filosale di alchimistica memoria fino alle dimostrazioni di Einstein.

1Persone correlate

1Luoghi collegati

8Eventi collegati