07/09/2011 - Vocabolario Europeo

VOCABOLARIO EUROPEO. La parola (d)agli autori

2011_09_07_009

coordina Giuseppe Antonelli

William Dalrymple: dall'inglese, 'serendipity' s.: 'scoperta inattesa'
Pablo D'Ors: dallo spagnolo 'estupor' s.m.: 'stupore'

Nuove parole per il "Vocabolario Europeo". Dal francese al bulgaro, dallo spagnolo al neerlandese passando per altre lingue ancora, l'opera a più voci inaugurata ormai quattro anni fa si arricchisce dei contributi degli autori presenti a Festivaletteratura 2011. L'unicità di questo dizionario collettivo e insieme d'elezione è quella di riuscire a restituire di ogni parola la specificità culturale, i rimandi alle altre lingue, il percorso di appropriazione compiuto dallo scrittore che la propone. Un incontro al giorno, due parole (e due autori) per ogni incontro: ad accogliere parole (ed autori) sarà lo storico della lingua Giuseppe Antonelli.

English version not available

Italiano
Inglese

Alla chiesa di Santa Maria della Vittoria prende la parola Giuseppe Antonelli che riepiloga la storia di "Vocabolario europeo".
Poi l'attenzione si sposta sulle vere protagoniste dell'incontro: 'Serendipity' ed 'Estupor'. La prima rivela una profonda complessità che forse avrebbe bisogno di un evento a parte per essere sciolta: ha radici lontane e William Dalrymple ci tiene a sottolinearlo con tanti altri esempi di prestiti linguistici.
È il turno dell'altra protagonista, la parola 'Estupor', termine che per Pablo d'Ors risulta fondamentale, tanto che grazie ad essa egli riesce a vivere: la sua attività di scrittore, infatti, è dominata dal desiderio di esprimere stupore. Questa non è una conseguenza ma la fonte di tutto il nostro essere, ciò che mette in moto i sentimenti.

1Luoghi collegati

10Eventi collegati