11/09/2011 - Consapevolezza verde

C'ERA UN BOSCO BIODIVERSO

2011_09_11_245

dagli 8 agli 11 anni

Quando disegniamo un bosco su un foglio di carta, con il verde facciamo delle belle chiome d'abete e con il marrone dei tronchi belli alti e robusti. Qualcuno più gentile ci metterà un fiorellino, un altro una marmotta. Fine del bosco? In realtà un bosco è fatto dalle migliaia di specie viventi che lo popolano e che tutte insieme, piccole e grandi, creano una sorta di magico equilibrio per cui il bosco riesce a sopravvivere. Il biologo Luigi Boitani ci conduce alla scoperta della biodiversità, dandoci qualche consiglio per proteggerla.

Servizio di navetta APAM: partenza da Piazza Sordello ore 10:00, ritorno da Bosco Virgiliano ore 12:30.

English version not available

Italiano

Domenica 11 settembre, al Parcobaleno, Luigi Boitani ha spiegato il significato e l'importanza della parola 'biodiverso': ha detto ai bambini che il significato è vita diversa. Ci sono tre tipi di diversità: la diversità genetica è quella che c'è ad esempio tra tanti bambini, tra tante scimmiette o tra tanti falchetti; la diversità di specie è quella che c'è tra un bambino e un gorilla e la diversità di ambienti è quella che c'è tra la montagna e il deserto. Poi, a mano a mano l'evento si è svolto grazie alle domande dei bambini. Tutto può cominciare con plastica, lattine e vetro: ma se non si ricicla viene l'inquinamento. Anche il petrolio, che è naturale perchè fatto dagli alberi può inquinare. Ed ecco che gli alberi e le specie animali diminuiscono sempre di più. E se scompaiono, scompaiamo anche noi. Le diverse specie animali e vegetali servono all'uomo per fargli compagnia: la conclusione di Luigi è «stare da soli è orribile». Alla fine dell'evento è successa una cosa incredibile: i responsabili del Centro Recupero del Parcobaleno hanno liberato due gheppi, che avevano curato, che sono andati via subito volando. 

1Persone correlate

1Luoghi collegati