10/09/2016 - Consapevolezza verde

LE NUVOLE SECONDO STALIN

2016_09_10_200

Le nuvole passano le frontiere e sfuggono alle dittature, ma chi le osserva è fatto di una materia meno leggera. Olivier Rolin è scrittore abituato a riesumare vite dimenticate, eroiche e non, vite che considera in qualche modo edificanti e che consegna all'immaginario e alla coscienza dei lettori. Aleksej Feodos'evich Vangengejm è per Rolin un innocente medio, un uomo che ha aderito con sincero fervore al comunismo senza mai porsi questioni fino a quando non ne è rimasto travolto. È proprio la 'normalità' di Vangengejm a farci interrogare sul terribile funzionamento della macchina della morte staliniana: che cosa può rendere un piccolo scienziato che stila le previsioni del tempo e che al massimo si appassiona - in anticipo sui tempi - all'energia solare un nemico del popolo? L'autore de "Il meteorologo" ne discute con il meteorologo Luca Mercalli.

English version not available

Italiano
Francese

Non disponibile.

1Luoghi collegati

21Eventi collegati