Cavarero, Adriana

Persona

Adriana Cavarero al Festivaletteratura 2013 - ©Festivaletteratura

Adriana Cavarero insegna Filosofia politica all'Università di Verona ed è Visiting Professor presso la New York University. Insieme ad altre studiose ha costituito la Libreria delle donne di Milano e la Comunità filosofica Diotima di Verona. Le sue diverse competenze disciplinari vanno dall'antichistica al pensiero politico e due sono gli aspetti che influenzano il suo approccio alla tradizione filosofica: in primo luogo, il pensiero della differenza sessuale come prospettiva teorica che va a decostruire il testo occidentale da un punto di vista femminista; in secondo luogo, il pensiero di Hannah Arendt, utilizzato nelle sue categorie più innovative, come quella di nascita, unicità, azione e narrazione. Il risultato à una ricerca che insiste sulla unicità concreta, incarnata e sessuata, dell'essere umano. Dagli anni Ottanta a oggi ha pubblicato svariati saggi in volumi collettivi e in riferimento alla politica delle donne vanno certamente ricordati i contributi comparsi in "Diotima. Il pensiero della differenza sessuale" (1987) e in "Diotima. Mettere al mondo il mondo" (1990).

Adriana Cavarero teaches Political philosophy at Verona University and she is a visiting professor at New York University. She is a spokeswoman for the Sexual difference thinking. Together with other scholars she has created the Libreria di Milano and the Philosophical community Diotima in Verona. Her work has been successfully exported to Europe and the United States. Her competence spans from ancientology to political thought. She published several essays in anthologies, including essays on women studies appeared in "Diotima. Mettere al mondo il mondo" (Milano,1990). She is a member of the steering committee of Center for the European lexicon and collaborates with several magazines such as "Micromega", in which she wrote perhaps one of her best essays "Filosofia politica".

Bibliografia

"L'interpretazione hegeliana di Parmenide", Verifiche, 1984
"Teoria politica di John Locke", Centro stampa Palazzo Maldura, 1984
"Nonostante Platone. Figure femminili nella filosofia antica", Ed. Riuniti, 1990 (Ombre corte, 2009)
"Corpo in figure. Filosofia e politica della corporeità", Feltrinelli, 1995 (2003)
"Tu che mi guardi, tu che mi racconti. Filosofia della narrazione", Feltrinelli, 1997 (2011)
"Le filosofie femministe", con Franco Restaino, Paravia/Scriptorium, 1999 (Bruno Mondadori, 2009)
"A più voci. Filosofia dell'espressione vocale", Feltrinelli, 2003 (2005)
"Il femminile negato. La radice greca della violenza occidentale", Feltrinelli, 2005
"Orrorismo, ovvero Della violenza sull'inerme", Feltrinelli, 2007
"I comandamenti. Non uccidere", con Angelo Scola, Il Mulino, 2011
"Inclinazioni. Critica della rettitudine", Raffaello Cortina, 2013