Piccolo, Francesco

Persona

Francesco Piccolo al Festivaletteratura 2012 - ©Festivaletteratura

Nato a Caserta nel 1964, Francesco Piccolo è scrittore e sceneggiatore. Ha all'attivo collaborazioni con varie riviste e quotidiani, tra cui "L'Unità" e "Il Sole 24ore". Si è laureato in Lettere e vive a Roma. Nel 1994 pubblica "Scrivere è un tic. I metodi degli scrittori"; nel 1997, con la raccolta di racconti "Storie di primogeniti e figli unici", si aggiudica il Premio Giuseppe Berto. In essa sono già presenti alcuni dei tratti distintivi del Piccolo narratore, dall'attenzione verso la quotidianità al racconto della vita familiare e delle memorie d'infanzia. Nel 1998 è la volta di "E se c'ero dormivo", seguito da "Il tempo imperfetto". La sua produzione letteraria prosegue poi con "Allegro occidentale" (2003), "L'Italia spensierata" (2007), "La separazione del maschio" (2008), "Momenti di trascurabile felicità" (2010) e "Il desiderio di essere come tutti" (2013), un testo dal taglio autobiografico che ripercorre quarant'anni di storia italiana. Nel 2001 Piccolo inizia a lavorare anche per il cinema e ha all'attivo la collaborazione con i più rinomati registi e sceneggiatori italiani degli ultimi decenni. Tra le pellicole di cui ha co-firmato la sceneggiatura ricordiamo "Paz" di Renato De Maria, tratto dai fumetti di Andrea Pazienza, "Caos calmo" di Antonello Grimaldi, "Il caimano" e "Habemus Papam" di Nanni Moretti, "Gli sfiorati" di Matteo Rovere, "Agata e la tempesta" e "Giorni e nuvole" di Silvio Soldini, "My name is Tanino", "La prima cosa bella" e "Il capitale umano" di Paolo Virzì.

Born in Caserta in 1964, Francesco Piccolo has collaborated with various dailies and magazines including "L'Unità" and "Il Sole 24 ore". He graduated in Literature and lives in Rome. A writer and scriptwriter, in 1994 he published "Scrivere è un tic". I metodi degli scrittori"; in 1997, with the collection of short stories "Storie di primogeniti e figli unici" he was awarded the Giuseppe Berto Prize. In it, many distinctive traits of Piccolo as a writer are already visible, ranging from an attention to everyday life to the family life and memories of childhood. In 1998 he wrote "E se c'ero dormivo" followed by "Il tempo imperfetto". His literary production goes on with "Allegro occidentale (2003), "L'Italia spensierata" (2007), "La separazione del maschio" (2008), "Momenti di trascurabile felicità" (2010) and "Il desiderio di essere come tutti" (2013), an autobiographical text going back forty years into Italian history. In 2001 Piccolo started working for cinema as well, collaborating with the most prestigious Italian directors and scriptwriters of the last decades. The screenplays that he co-signed include "Paz" by Renato De Maria, adapted from the comics by Andrea Pazienza, "Caos calmo" by Antonello Grimaldi, "Il caimano" and "Habemus Papam" by Nanni Moretti, "Gli sfiorati" by Matteo Rovere, "Agata e la tempesta" and "Giorni e nuvole" by Silvio Soldini, "My name is Tanino", "La prima cosa bella" and "Il capitale umano" by Paolo Virzì.

Bibliografia

"Scrivere è un tic. I metodi degli scrittori", Minimum fax, 1994 (2011)
"Storie di primogeniti e figli unici", Feltrinelli, 1996 (Einaudi, 2012)
"E se c'ero, dormivo", Feltrinelli, 1998 (2000)
"Il tempo imperfetto", Feltrinelli, 2000
"My name is Tanino. Il racconto, la sceneggiatura, i disegni e le foto", con Francesco Bruni e Paolo Virzì, Arcanafiction, 2002
"Paz! Sceneggiatura del film tratto dai fumetti di Andrea Pazienza", con Ivan Cotroneo e Renato De Maria, Arcana, 2002
"Allegro occidentale", Feltrinelli, 2003 (2007)
"L'Italia spensierata", Laterza, 2007
"La separazione del maschio", Einaudi, 2008 (2010)
"Momenti di trascurabile felicità", Einaudi, 2010 (2012)
"Habemus Papam. La sceneggiatura", con Nanni Moretti e Federica Pontremoli, Feltrinelli, 2011
"Il desiderio di essere come tutti", Einaudi, 2013

10Eventi correlati