05/09/2003 - Balla coi libri

BALLA COI LIBRI. Tanghi argentini con l'Ensemble Hyperion e...

2003_09_05_112

Il legame tra danza e letteratura è un legame antico. Festivaletteratura vuole celebrare questo lungo e ricambiato amore con una festa di letture e di danze, a cui scrittori e pubblico sono invitati a partecipare e a ballare. Ogni sera un ritmo diverso e autori a sorpresa.
 
 Peter Reil e Paul Raackow: bandoneon; Valerio Giannarelli e Ilria Bellia: violini; Gloria Clemente: pianoforte; Danilo Grandi: contrabbasso Battello ore 22.00

English version not available

Italiano

Balla coi libri è una delle tante facce particolarissime di Festivaletteratura. Il profilo dei palazzi del centro è la cornice alla musica che fa da protagonista al Club Nautico e rapisce i suoi spettatori. Questa sera sono tutti intenti a seguire l'armonia creata dagli Ensamble Hyperion. Insieme a loro Juan Octavio Prenz e Maurizio Baggiani «raccontano il tango» attraverso le loro esperienze. Ci spiegano come questo ballo, con le sue figure, permetta ad ognuno di esprimersi e distinguersi, creando un codice segreto con cui la coppia comunica. La pista si popola e fino all'ultimo accoglie scrittori e spettatori. Se «il tango è un pensiero triste che si balla», come Prenz ha detto, stasera la sua malinconia ha lasciato posto ad una delicata raffinatezza.

1Luoghi collegati