08/09/2007 - L'infanzia di Saturno

L'INFANZIA DI SATURNO. Tre itinerari poetico-musicali
 concerto per bambini e adulti

2007_09_08_122

per bambini e adulti

Storie di bambini cresciuti sotto l'influsso del pianeta severo. L'infanzia non dorata raccontata in tre programmi di letture e musiche di autori e compositori dell'Ottocento e del Novecento.


III - Pierino Porcospino: letture da Federico Fellini e Heinrich Hoffmann; musiche di Dimitri Shostakovich e Camille Saint-Säens; voce recitante Sandro Lombardi; pianoforte e direzione Alexander Lonquich; pianoforte Cristina Barbuti; Orchestra da Camera di Mantova


L'evento 122 ha subito variazioni rispetto a quanto riportato sul programma. Originariamente il prezzo previsto del biglietto era di 15,00.

English version not available

Italiano

Un enorme pianoforte invade e sovrasta il palcoscenico del Teatro Bibiena. La sua immensa coda cela i volti di gran parte dei componenti dell'Orchestra di Mantova, ma alla vista del pubblico non si sottrae il profilo del direttore Alexander Lonquich, da una parte, e quello di Cristina Barbuti, dall'altra. Sono loro le stelle fisse della 'sfera celeste' del Bibiena, mentre in primo piano, di tanto in tanto, la scena si trasforma e si susseguono gli interpreti di altri strumenti: prima la tromba, poi la viola, il flauto e altri ancora. È La voce narrante di Sandro Lombardi, intanto, a condurci in questo itinerario poetico-musicale; è lui a recitare, raccontare di questi giochi e marachelle finite male. In alcune si intravede uno spiraglio di luce, una morale di fondo per cui i bambini impareranno dagli errori intraprendendo il loro cammino di crescita. Altre invece si concludono tragicamente, senza possibilità di risoluzione. Si tratta di letture tratte da Federico Fellini e Heinrich Hoffmann, accompagnate e intermezzate dalle musiche di Dimitri Shostakovich e Camille Saint-Saens. Sono piccole storie che magari raccontate normalmente agli adulti lascerebbero quasi indifferenti. Ma se qui, oggi, proviamo a lasciarci andare, con l'aiuto della voce di Lombardi, ci pare di cogliere quei piccoli drammi quotidiani in modo diverso, proprio con gli occhi e la mente di un bambino. Quando lo spettacolo finisce gli applausi sono lunghissimi e ripetuti. Tutta l'orchestra si alza in piedi e allora ciò che prima era solo suono, melodia, acquisisce un volto mentre le luci si accendono.

1Luoghi collegati

1Enti correlati