08/09/2007 - L'infanzia di Saturno

L'INFANZIA DI SATURNO
. Tre itinerari poetico-musicali

2007_09_08_167

IV. Pierino Porcospino un progetto di Cristina Barbuti, Carlo Fabiano, Sandro Lombardi, Alexander Lonquich Storie di bambini cresciuti sotto l'influsso del pianeta severo. L'infanzia non dorata raccontata in tre programmi di letture e musiche di autori e compositori dell'Ottocento e del Novecento.
 Letture da Heinrich Hoffmann e Andrea Zanzotto
 musiche di Dimitri Shostakovich e Camille Saint-Säens
; voce recitante: Sandro Lombardi; pianoforte e direzione: Alexander Lonquich; pianoforte: Cristina Barbuti; Orchestra da Camera di Mantova. 


English version not available

Italiano

Comincia con un testo insolito di Andrea Zanzotto l'ultima serata dell'itinerario musico-letterario "L'infanzia di Saturno". Battaglie-biglie-bottiglie. La lettura dell'attore Sandro Lombardi sul palco del Teatro Bibiena è slanciata e stupita come quella di un bambino. Questa manifestazione ci riporta, come vuole, non solo ai giochi di quando eravamo piccoli, ma anche alle inquietudini sottese che nell'infanzia ci preparavano all'età adulta. Dopo la lettura parte la musica, e la tromba di Marco Braito guida il gioco della corsa, mentre le note ricordano il rumore delle biglie sulle strada. Pausa, applausi, e si ricomincia la lettura. Questa volta sono le filastrocche surreali e macabre di Heinrich Hoffmann. Pezzi rari da ascoltare, queste storie di 'birichinate' dagli epiloghi morali. Le letture si alternano rapide ai brani musicali. Ora è tutta l'Orchestra da Camera di Mantova che intona "Il carnevale degli animali" di Saint-Saens. I due pianoforti cominciano un dialogo vivacissimo, i tasti bianchi e neri imitano il ritmo di un bambino scalzo che, impertinente, scappa, si divincola e ride. La parola e la musica chiudono così il racconto di questa infanzia saturnina, momento ambivalente della vita che si equilibra tra gioia e terrore.

1Luoghi collegati

1Enti correlati