11/09/2011 - Tracce. Live e on demand su telecomitalia.com

UN ROMANZO CRESCIUTO NEL WEB

2011_09_11_TR1030

Dmitry Glukhovsky ha scritto un libro che nessun editore russo voleva pubblicare. Lo ha messo in rete e i lettori sono arrivati a migliaia: lo hanno corretto, migliorato. www.m-e-t-r-o.ru è ancor oggi qualcosa in più del romanzo.

English version not available

Italiano
Russo

2011, Mantova. Sotto il tendone di piazza Sordello, per la serie "Tracce", Dmitry Glukhovsky presenta i suoi romanzi: "Metro 2033" e "Metro 2034".
2033, Mosca. A causa degli strascichi di un terribile conflitto atomico gli abitanti della città sono costretti a rifugiarsi nei sotterranei della metropolitana, l'unico posto dove la vita umana è ancora possibile.
2002. Nessun editore scommette sul romanzo di Dmitry perchè è troppo poco convenzionale. Il giovane non si perde d'animo e lo pubblica gratuitamente sul web. Cosa accade? I lettori cominciano a dargli consigli, a fare domande, a proporre soluzioni. Il libro si evolve e diventa un'esperienza collettiva. Una volta terminato però, sempre più persone continuano a chiedere a Dmitry cos'era accaduto nel resto del mondo nel 2033 e, alcuni di loro, propongono dei seguiti. 
Oggi la serie di 2033 conta 18 volumi. Per l'Italia Tullio Avoledo ha scritto "Radici del cielo" che andrà ad aggiungere alla saga un altro tassello. Metro 2033, l'originale, è ancora disponibile gratuitamente sul web anche in italiano su www.2033.it. 

1Luoghi collegati

22Eventi collegati

1Enti correlati