Banda Osiris

Persona

La Banda Osiris al Festivaletteratura 2008 - ©Festivaletteratura

La Banda Osiris nasce nel 1980 a Vercelli. Nei primi anni di attività si dedica prevalentemente a spettacoli in strada. L'originalità della proposta, che fonde musica, teatro e comicità, riscuote un immediato successo. Il passo successivo è il teatro. Da queste premesse nascono infatti numerosi spettacoli: da "Storia della musica voll. 1 e 2" (regia di Gabriele Salvatores) a "Le quattro stagioni da Vivaldi" (regia di Gabriele Vacis), da "Sinfonia Fantastica" (regia di Maurizio Nichetti) all'irresistibile "Roll over Beethoven". Tra gli altri spettacoli prodotti: "Le follie dell'ultima notte" (1984), "Le nuit du burlesque e du rire" (1987), "Opera omnia" (1988), "Tredici anni suonati" (1994), "Sinfonia fantastica" (1998), "Diabolus in musica" (1999), "Guarda che luna" (2001); con Enrico Rava, Gianmaria Testa, Stefano Bollani, "L'ultimo suonatore" (2003), "Superbanda" (2004) e "Primo Piano" (2005); con Stefano Bollani, "Primo Piano" e "Diabolus in musica"; con l'orchestra metropolitana di Lisboa, "Banda.25, Italiani, Italieni, Italioti"; con Ugo Dighero un dissacrante "Pierino e il Lupo", scritto da Michele Serra. Oltre ad aver partecipato a numerose trasmissioni televisive ("Maurizio Costanzo Show", "Per un pugno di libri", "Parla con me"), in radio la Banda ha condotto diverse trasmissioni e ha scritto le sigle di trasmissioni quali "Caterpillar", "Catersport", "Sumo", "Un giorno da pecora", e altre ancora. Ha inoltre composto e realizzato colonne sonore per il teatro e per il cinema, eseguendo musiche per i film "Anche libero va bene" di Kim Rossi Stuart, "L'imbalsamatore" e "Primo amore" di Matteo Garrone, con cui ha meritato nel 2004 l'Orso d'argento al Festival di Berlino e il David di Donatello, e "Qualunquemente" con Antonio Albanese. La Banda Osiris è composta da: Giancarlo Macrì (percussioni, basso tuba), Gianluigi Carlone (sax soprano, flauto, voce), Roberto Carlone (basso, trombone, tastiere), Sandro Berti (chitarra, trombone).

Banda Osiris was created in 1980 in Vercelli as a group of self-taught,itinerant and entertaining band, performing in the streets. The originality of the formula combining music, theatre and entertainment was a huge success. The following year Banda Osiris participates in Festival del Teatro di Piazza in Santarcangelo di Romagna and the "Banda Osiris di notte" show was created. This is followed by a tour in Germany and France. Music is the backbone of their shows. Music of all kinds: classical, rock, folk, and jazz blended with irony and a good deal of desecration. From here many shows sprang up: "Storia della Musica voll.1 e 2" (directed by Gabriele Salvatores), "Le Quattro stagioni da Vivaldi" (directed by Gabriele Vacis), "Sinfonia fantastica" (directed by Maurizio Nicchetti), and the irresistible "Roll over Beethoven". Amongst other shows are: "Le follie dell'ultima notte" (1984), "Le nuit du Burlesque et du rire" (1987), "Opera omnia" (1988), "Tredici anni suonati" (1994), "Sinfonia fantastica" (1998), "Diabolus in musica" (1999), "Guarda che luna" (2001) with Enico Rava, Gianmaria Testa, Stefano Bollani. In addition to many TV appearances (including "Maurizio Costanzo Show" and "Per un pugno di libri"), the band worked for the Radio both as authors and conductors of: "Una finestra sul mondo della musica", "A voi la linea", "Caterpillar", and many more. Also, it composed and produced soundtracks for the theatre, documentaries and for the cinema. It also directed the last concerts of Antonella Ruggero and "Il viaggio di Sigerico" produced by Festival Folkermesse, in collaboration with some of the most famous European ethno-folk musicians. Banda Osiris is: Giancarlo Macrì (percussions, bass tuba), Gianluigi Carlone (saxophone soprano, flute and voice), Roberto Carlone (bass, trombone, keyboards), Sandro Berti (guitar and trombone).

Bibliografia

"T'amo pi'oboe. Dizionario illustrato dei termini musicali", con illustrazioni di Renato Quaglia, Capriccio, 1990
"L' opera da tre sol. Dizionario illustrato dei termini musicali", con disegni di Stoppa, Bompiani, 1993
"Girotondo di elefanti", con Mario P. Giovannone e Giua, Gallucci, 2013
"Le dolenti note. Il mestiere del musicista: se lo conosci lo eviti", Ponte alle Grazie, 2014

12Eventi correlati